Tuvixeddu - Intercral Sardegna

Intercral Sardegna
Vai ai contenuti
Iniziative sociali
1998 inizio attività di ricerca

In  origine intendevamo semplicemente dare un contributo di idee e  solidarietà alle Competenze impegnate nel dibattito (sorto dopo gli anni  ’70)  per il ricupero del patrimonio archeologico e storico di  Tuvixeddu. L’iniziativa si è ampliata con la collaborazione spontanea di  alcuni nostri associati e con quella di tanti altri cittadini. Abbiamo  così raccolto, in modo coerente ed ordinato, testimonianze e documenti  di persone che hanno vissuto dentro la necropoli e nei suoi dintorni. L’esame della raccolta (analizzata con l’aiuto di Competenze  qualificate) ha fatto emergere un altro interessante aspetto di  Tuvixeddu: quello antropologico (che si va ad aggiungere al suo già noto  patrimonio archeologico, paesaggistico, minerario, industriale e  naturalistico).
2012 Esposizione del materiale raccolto

Dall’8 al 18 novembre 2012 abbiamo esposto (presso la Sala Mostre della Cittadella dei Musei di Cagliari)  una sintesi dei contributi raccolti, con una rassegna di tavole  contenenti fotogrammi dei cambiamenti che nel secolo scorso hanno  rivoluzionato la nostra società e, soprattutto, del diverso valore  attribuito in quel tempo a Tuvixeddu. Nell’occasione abbiamo invitato  anche Istituzioni, Competenze professionali ed Associazioni, ad unirsi  alla nostra iniziativa per dare visibilità all’attività da loro svolta.    
Il 16 novembre 2012 abbiamo organizzato una Tavola Rotonda/Dibattito per ragionare su un interrogativo di fondo: possiamo veramente considerare "Tuvixeddu Patrimonio dell’Umanità"? L’incontro, svolto presso la Sala Coroneo del Dipartimento di  Archeologia dell’Università di Cagliari, ha visto (nell’ordine) i seguenti interventi:  Giulio Melis (Presidente Intercral Sardegna), Gianluca Medas (Ass. Figli d’Arte Medas), Simonetta Angiolillo (Dipartimento Archeologia), Vincenzo Tiana (Legambiente), Roberto Copparoni (Ass. Amici di Sardegna), Luisanna Marras (Comune di Cagliari), Piero Comandini  (Provincia di Cagliari). Le considerazioni ed i proponimenti di ogni Competenza sono consultabili negli  Atti della Tavola Rotonda.
2013 studio e presentazione di un progetto organico

In seguito ai favorevoli consensi ed agli stimoli emersi negli incontri del 2012, abbiamo studiato un progetto organico (Progetto Tuvixeddu) composto di passi affrontabili col contributo e partecipazione dei cittadini.
A maggio 2013 abbiamo completato il primo passo realizzando la pubblicazione "Tuvixeddu e dintorni- Il percorso delle macerie". Si tratta di una guida che descrive la storia delle macerie ancora visibili lungo il percorso della necropoli attualmente abilitato al pubblico. La pubblicazione è acquistabile presso librerie ed edicole dell’area cagliaritana (il ricavato sarà destinato al prosieguo del Progetto Tuvixeddu) ed è qui disponibile per la consultazione e la stampa.
Dal 9 al 17 novembre 2013 abbiamo organizzato (presso la Cittadella dei Musei di Cagliari) una mostra sui molteplici valori contenuti in "Tuvixeddu - museo multidisciplinare a cielo aperto" e sul nostro "Progetto Tuvixeddu" attraverso una serie di Tavole Espositive. Ha partecipato alla mostra anche il Liceo Artistico "Benvenuto Cellini" con l’esposizione di Reperti replicati (presso l’Istituto scolastico) in base allo studio degli originali trovati a Tuvixeddu.
Il 15 novembre si è svolta (al  Centro Comunale "Il Ghetto" di Cagliari) la Tavola Rotonda / Dibattito sul tema "Un progetto per Tuvixeddu". Sono intervenuti i seguenti partecipanti: Giulio Melis (Presidente Intercral Sardegna), Gianluca Medas (Ass. Figli d’Arte Medas), Donatella Percivale (Relatrice Intercral Sardegna), Alfonso Stiglitz (Archeologo), Vincenzo Tiana (Presidente Legambiente), Tatiana Cossu (Docente Antropologia), Donatella Mureddu (Direttore Museo Nazionale), Paolo Frau (Assessore Comune di Cagliari). Le considerazioni e valutazioni emerse sono disponibili negli Atti della Tavola Rotonda.
2015 - Il percorso delle macerie - MONUMENTI APERTI 2015

Il Comitato Scientifico Monumenti Aperti di Cagliari ha scelto per il 2015 la pubblicazione "Tuvixeddu e dintorni – il percorso delle macerie", curata da Piero Congia - responsabile del nostro Settore Iniziative Sociali. La pubblicazione è diventata riferimento di studio antropologico (Tuvixeddu nel 1900) per le scuole che il 9-10 maggio svolgeranno il servizio guida della Necropoli. Per venire incontro a Studenti, Docenti, Visitatori e Competenze, che desiderano approfondire il fascino e suggestione di Tuvixeddu, desideriamo mettere a disposizione il lavoro da noi finora sviluppato:
Mostra su Tuvixeddu "Patrimonio dell’Umanità" (del 2012) che verrà esposta il 9 e 10 maggio 2015 presso la scuola madia Spano di via Falzarego.
Mostra sul Progetto Tuvixeddu dell’Intercral Sardegna (del 2013) che verrà esposta il 9 e 10 maggio 2015 presso la scuola madia Spano di via Falzarego.
Guida "Tuvixeddu e dintorni – il percorso delle macerie " (del 2013) contenete l’itinerario completo della necropoli (gli interessati possono scaricarla da internet o averla a colori con un piccolo contributo spese).
Capitolo aggiuntivo  " 4/a - Il forno della calce" – (del 2014) che completa la guida " Tuvixeddu e dintorni – il percorso delle macerie " con la parte di necropoli aperta al pubblico nel 2014.
Tavole esplicative dell’itinerario Antropologico (del 2015) che contengono i 6 punti di sosta che verranno posizionati nella necropoli - il 9 e 10 maggio 2015 - lungo l’itinerario attualmente fruibile.
Concorso di idee (anno scolastico 2015-2016) che offre alle scolaresche l’opportunità di adottare una maceria e tradurre una nuova pagina del millenario diario antropologico che Tuvixeddu contiene.
Intercral Sardegna
Via Meucci, 8 - Cagliari
intsard@gmail.com
Torna ai contenuti